Home Natura La strada della lavanda nella Tuscia

La strada della lavanda nella Tuscia

da Elena Cignini
campo di lavanda nella tuscia

Nel mese di giugno e luglio la Tuscia si veste di nuovi colori: quelli viola della lavanda! Se siete mai stati in Provenza in questo periodo sapete di cosa stiamo parlando.

L’odore caratteristico della lavanda si mescola ai colori estivi del cielo e del grano. Se poi aspettate il tramonto è impossibile non soffermarsi davanti a questo spettacolo.

Quest’anno sarà privilegiato il turismo di prossimità, allora perchè non scoprire meglio cosa ci propone il Paese in cui viviamo?

A Viterbo e Tuscania i campi di lavanda più belli del Lazio

Nella zona di Viterbo, ed in particolare a Tuscania, sono presenti numerosi campi di lavanda che possono essere visitati durante il periodo della massima fioritura. Conviene quindi approfittarne prima che inizi la raccolta.

Durante le prime settimane di luglio, a Tuscania, si svolge la Festa della Lavanda: il paese viene allestito di viola e questa incredibile pianta, dalle numerose proprietà, diventa la protagonista indiscussa. Quest’anno purtroppo non potrà essere svolta ma abbiamo raccolto tutti i posti da non perdere!

Lavanda nella Tuscia: Podere dell’Arco Country Charme a Viterbo

strada della lavanda nella tuscia
strada de

La nostra prima tappa è Podere dell’Arco Country Charme: un antico casale del 1400 dove vivevano dei frati lavoratori, riconvertito ad hostellerie poco fuori il centro di Viterbo. Un luogo dove soggiornare per rigenerarsi, tra piscina e maneggio. Veniamo subito accolti nel migliore dei modi: con un caffè e un dolce fatto in casa con grano tenero e lavanda… una delizia!

I proprietari ci invitano subito dopo ad un mini tour della struttura: le stanze sono in pietra e raccontano la storia del luogo. La stalla è stata riconvertita in un accogliente salottino, in fondo ad un’altra stanza è possibile vedere ancora le mangiatoie dei cavalli e le “campanelle” dove si legavano i cavalli.

Ci sono anche testimonianze della peste: un luogo a forma di fiasco dove veniva buttato tutto ciò che apparteneva a chi era malato. Veniva poi buttata la calce bianca per disinfettare e veniva chiuso da sopra.

La visita continua nella cantina, dove sono presenti oggetti antichi: il moderno si mescola al passato, omaggiandolo e valorizzandolo.

Prodotti biologici tra lavanda, grano e olio d’oliva

All’interno di Podere dell’Arco c’è anche “La Bottega del Signorino”, dove acquistare prodotti biologici d’eccellenza derivati dalle coltivazioni principali.

  • La lavanda: l’olio essenziale prodotto viene utilizzato per creare cosmetici come creme viso, shampoo, gel doccia e saponi. Ma il prodotto dell’anno è sicuramente il gel disinfettante per le mani: lascia la pelle morbida mentre profuma di agrumi e lavanda! Assaggiamo anche una composta di pesche e lavanda: perfetta per la colazione.
  • L’olio d’oliva: la produzione non di massa permette un prodotto d’eccellenza che in pochi potranno gustare…
  • Il grano e il farro: dal grano “Gentil Rosso” con pochissimo glutine, al farro monococco che è molto proteico e poco zuccheroso, si passa al grano duro “Senatore Cappelli” con cui viene prodotta la semola rimacinata a pietra lentamente. La farina conserva così tutte le proprietà organolettiche e nutritive. Ma si possono acquistare anche lenticchie, ceci e farro in chicchi.

La vendita è diretta o presso piccole botteghe del viterbese.

Il campo di lavanda e la cornice su Viterbo

La passeggiata si conclude all’esterno, tra cavalli e prati. Percorrendo il viale sterrato arriviamo al campo di lavanda. Mentre le api lavorano ne approfittiamo per fare qualche foto e godere di un sole splendente.

Continuando il percorso arriviamo ad una grande quercia e ad uno spettacolo insostituibile: Viterbo “racchiusa” in una quadro, voluta perchè questo panorama è da incorniciare!

Lavanda della Tuscia di Lucia Gubbiotti a Tuscania

lavanda nella tuscia

Da sempre Lucia e suo marito accolgono calorosamente chiunque voglia visitare il loro campo di lavanda.

Ci si ferma a fare foto dalla mattina al tramonto, tra il profumo della lavanda e i gatti che girano indisturbati da i visitatori.

Anche qui abbiamo una produzione di olio essenziale biologico che può essere utilizzato per numerosi scopi che ci vengono prontamente illustrati. Incredibile come possano essere i più svariati: antisettico, antinfiammatorio, cicatrizzante, antifungino, riequilibrante e rilassante! Acquistarne uno è quasi d’obbligo. Poi ci sono tanti prodotti prodotti cosmetici; noi proviamo lo scrub, originalissimo perchè utilizza la crusca (in un sacchetto a parte) e una lozione che ammorbidisce la pelle.

lavanda nella tuscia

Da Lucia vengono organizzati di tanto in tanto eventi al campo di lavanda, soprattutto durante il tramonto e la sera. Vi consigliamo di tenere d’occhio i loro social.

La Piantata ad Arlena di Castro

lavanda nella Tuscia
Foto dal sito ufficiale lapinatata.it

Uno dei posti più famosi in assoluto, sia per il campo di lavanda che per gli appartamenti sugli alberi.

Soggiornare a 8 metri da terra, in una stanza che abbraccia un albero e che si affaccia su un campo viola non ha prezzo!

La Piantata si trova ad Arlena di Castro, non molto lontano da Tuscania, ma abbastanza fuori per essere isolata dal resto del mondo. Siamo in piena campagna, dove i tramonti sono spettacolari e si respira solo la pace e il lusso del luogo.

La produzione vanta prodotti biologici come il miele di lavanda e l’olio extra vergine di oliva. E natualmente tanti altri prodotti alla lavanda, sia per la casa che per la persona

Agriturismo Valentini a Tuscania

L’Agriturismo è stato ricavato da una stalla e oggi ospita chiunque voglia assaggiare i prodotti dell’azienda agricola. Tra questi abbiamo il pomodoro, il grano, il vino, l’olio e naturalmente la lavanda!

Il campo, aperto ai visitatori, è infatti uno dei punti di forza. Attualmente è in corso un contest su Instagram che premia la miglior foto con la lavanda nella Tuscia come protagonista. Una buona occasione per provare a vincere i prodotti dell’azienda, ma anche per una passeggiata nel verde.

Inoltre, se siete di passaggio, potete chiedere una degustazione.

Cosa aspettate?

You may also like

Lascia un Commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More